MINISTERO DELLA DIFESA

(scad. 19 luglio 2018)
Concorsi, per titoli ed esami, per la nomina di tredici tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma dei carabinieri. Anno 2018. (G.U. n.48 del 19-06-2018)

E’ indetto un concorso, per titoli ed esami, per la nomina di complessivi tredici Tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma dei Carabinieri cosi’ ripartiti:
a) n. 11 (undici), per i cittadini italiani che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione sono in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 2, del presente decreto, cosi’ ripartiti:
1) specialita’ medicina: 1 (uno) posto;
2) specialita’ veterinaria: 2 (due) posti;
3) specialita’ psicologia: 2 (due) posti;
4) specialita’ investigazioni scientifiche – chimica 1 (uno) posto;
5) specialita’ investigazioni scientifiche – informatica 1 (uno) posto;
6) specialita’ investigazioni scientifiche – fisica 1 (uno) posto;
7) specialita’ telematica – informatica: 2 (due) posti;
8) specialita’ amministrazione:
1 (uno) posto;

b) n. 2 (due) posti per i militari dell’Arma dei Carabinieri appartenenti ai ruoli Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati, Carabinieri, compresi gli appartenenti ai ruoli forestali degli Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati, Carabinieri, Periti, Revisori, Collaboratori e Operatori dell’Arma stessa, che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione sono in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 2, del presente decreto, cosi’ ripartiti:

1) specialita’ telematica – informatica: 1 (uno) posto;
2) specialita’ investigazioni scientifiche – biologia 1 (uno) posto.

Art. 2
Requisiti di partecipazione

1. Al concorso possono partecipare, per una sola specialita’, coloro che alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, indicata nel successivo art. 3, comma 1, siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) non abbiano superato il giorno di compimento del:
1) 40° anno di eta’, se militari dell’Arma dei Carabinieri, con almeno cinque anni di servizio e che hanno riportato nell’ultimo biennio la qualifica finale non inferiore a «eccellente»;
2) 34° anno di eta’, se Ufficiali in ferma prefissata che hanno completato un anno di servizio e se Ufficiali Inferiori delle forze di completamento. Non rientrano in tale categoria gli Ufficiali di Complemento che sono stati richiamati, a mente dell’art. 1255 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, per addestramento finalizzato all’avanzamento nel congedo;
3) 32° anno di eta’, se non appartenenti alle precedenti categorie.
Eventuali aumenti dei limiti di eta’ previsti dalle vigenti disposizioni di legge per l’ammissione ai pubblici impieghi non trovano applicazione;
b) siano in possesso della cittadinanza italiana;
c) godano dei diritti civili e politici;
d) siano in possesso di una delle seguenti lauree magistrali:
1) per la specialita’ sanita’ – medicina:
medicina e chirurgia (LM 41), con abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo; 2) per la specialita’ veterinaria:
medicina veterinaria (LM 42), con abilitazione all’esercizio della professione di medico veterinario;
3) per la specialita’ psicologia:
psicologia (LM 51), con abilitazione all’esercizio della professione di psicologo/a;
4) per la specialita’ investigazioni scientifiche – Chimica:
scienze chimiche (LM 54);
conservazione e restauro dei beni culturali (LM11);

5) per la specialita’ investigazioni scientifiche – specializzazione Informatica:
informatica (LM 18);
ingegneria informatica (LM 32);
ingegneria elettronica (LM 29),
matematica (LM 40);
fisica (LM 17);

6) per la specialita’ investigazioni scientifiche – specializzazione Fisica:
fisica (LM 17);
ingegneria aereospaziale e astronautica (LM 20);
ingegneria biomedica (LM 21);
ingegneria chimica (LM 22);
ingegneria civile (LM 23);
ingegneria di sistemi edilizi (LM 24);
ingegneria dell’automazione (LM 25);
ingegneria della sicurezza (LM 26);
ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27);
ingegneria elettrica (LM 28);
ingegneria elettronica (LM 29);
ingegneria energetica e nucleare (LM 30);
ingegneria gestionale (LM 31);
ingegneria informatica (LM 32);
ingegneria meccanica (LM 33);
ingegneria navale (LM 34);
ingegneria per l’ambiente ed il territorio (LM 35);

7) per la specialita’ investigazioni scientifiche – specializzazione Biologia:
biologia (LM 6);
biotecnologie agraria (LM 7);
biotecnologie industriali (LM 8);
biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM 9);

8) specialita’ telematica – specializzazione informatica:
informatica (LM 18);
ingegneria informatica (LM 32);
ingegneria elettronica (LM 29);
ingegneria gestionale LM 31);
sicurezza informatica (LM 66);

9) per la specialita’ amministrazione:
giurisprudenza (LMG01)
scienze politiche (LM 87 e LM 52)
scienza dell’amministrazione (LM 63)
economia (LM 16, LM 56, LM 76 e LM 77.

Art. 3
Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente on-line sul sito www.carabinieri.it – area concorsi, entro il termine di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», seguendo le istruzioni per la compilazione che saranno fornite dal sistema automatizzato.

Art. 5
Svolgimento del concorso

1. Lo svolgimento del concorso prevede:
a) eventuale prova di preselezione;
b) due prove scritte;
c) valutazione dei titoli di merito;
d) prove di efficienza fisica;
e) accertamenti psico-fisici;
f) accertamenti attitudinali;
g) prova orale;
h) prova facoltativa di lingua straniera.
I concorrenti ammessi alle prove e agli accertamenti suindicati dovranno presentarsi muniti di carta d’identita’ o altro documento di riconoscimento provvisto di fotografia, in corso di validita’, rilasciato da un’Amministrazione dello Stato.
2. All’atto dell’approvazione della graduatoria di merito del concorso al quale partecipano, tutti i concorrenti dovranno essere risultati idonei in tutte le prove e in tutti gli accertamenti previsti nel precedente comma 1, compresi i concorrenti di sesso femminile per i quali la positivita’ del test di gravidanza abbia comportato, ai sensi dell’art. 580 del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90, temporaneo impedimento all’accertamento dell’idoneita’ al servizio militare. In caso contrario saranno esclusi dal concorso.
3. L’Amministrazione della Difesa non rispondera’ di eventuale danneggiamento o perdita di oggetti personali che i concorrenti lasceranno incustoditi nel corso delle prove e degli accertamenti di cui al comma 1 del presente articolo; per contro, provvedera’ ad assicurare i concorrenti per eventuali infortuni che dovessero verificarsi durante il periodo di permanenza presso la sede di svolgimento delle prove e degli accertamenti stessi.

Il testo integrale del bando è disponibile sulla
Gazzetta Ufficiale – 4^ seri speciale – Concorsi ed esami – n. 48 del 19 giugno 2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here