MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA
CONCORSO

Concorso straordinario, per titoli ed esami, per la copertura di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria, su posto comune e di sostegno, per le scuole con lingua d’insegnamento slovena e con insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia. (G.U. n.1 del 4-1-2019)

Art. 1 – Definizioni
1. Ai fini del presente decreto si applicano le seguenti definizioni:
a) Ministro: Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
b) Ministero: Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
c) decreto-legge: decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 96;
d) testo unico: decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni;
e) USR: Ufficio scolastico regionale per il Friuli-Venezia Giulia;
f) dirigente preposto all’USR: il dirigente titolare dell’USR per il Friuli-Venezia Giulia;
g) graduatorie ad esaurimento: graduatorie permanenti di cui all’art. 401 del testo unico rese ad esaurimento dall’art. 1, comma 601, lettera c), della legge 29 dicembre 2006, n. 296;
h) decreto ministeriale: decreto ministeriale del 17 ottobre 2018 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 250 del 26 ottobre 2018.

Art. 2 – Concorso straordinario

1. E’ indetto, ai sensi dell’art. 4, comma 1-quater, lettera b), e commi 1-quinquies, 1-sexies, 1-septies, 1-octies, 1-novies, 1-decies e 1-undecies del decreto-legge, un concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo indeterminato del personale docente su posti comuni e posti di sostegno della scuola dell’infanzia e della scuola primaria con lingua di insegnamento slovena e con insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia, riservato ai soggetti in possesso dei requisiti di cui all’art. 3. Sia il concorso che le relative graduatorie sono organizzate su base regionale.

Art. 3 – Requisiti di ammissione

1. Ai sensi dell’art. 4, comma 1-quinquies, del decreto-legge, sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al presente decreto i candidati in possesso dei seguenti titoli:
a) titolo di abilitazione all’insegnamento nelle scuole con lingua d’insegnamento slovena conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, purche’ i docenti in possesso dei predetti titoli abbiano svolto, nel corso degli ultimi otto anni scolastici (2010/2011-2017/2018), presso le istituzioni scolastiche statali con lingua d’insegnamento slovena ovvero con insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia almeno due annualita’ di servizio specifico rispettivamente sulla scuola dell’infanzia o primaria, anche non continuative, sia su posto comune che di sostegno. Il servizio a tempo determinato e’ valutato ai sensi dell’art. 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124;
b) diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali con lingua d’insegnamento slovena o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002, purche’ i docenti in possesso dei predetti titoli abbiano svolto, nel corso degli ultimi otto anni scolastici (2010/2011-2017/2018), presso le istituzioni scolastiche statali con lingua d’insegnamento slovena ovvero con insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia almeno due annualita’ di servizio specifico, rispettivamente sulla scuola dell’infanzia o primaria, anche non continuative, sia su posto comune che di sostegno. Il servizio a tempo determinato e’ valutato ai sensi dell’art. 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124;
c) per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, oltre al possesso di uno dei titoli di cui alle lettere a) e b), e’ richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.
2. Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione ovvero all’Ufficio speciale per l’istruzione in lingua slovena di cui all’art. 13, comma 1 della legge 23 febbraio 2001, n. 38, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale.
3. Sono, altresi’, ammessi con riserva alla procedura concorsuale per posti di sostegno i docenti che conseguano il relativo titolo di specializzazione entro il 1° dicembre 2018, nell’ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017, ivi compresi quelli disciplinati dal decreto del Ministro 10 marzo 2017, n. 141, come modificato dal decreto 13 aprile 2017, n. 226.
4. I candidati sono ammessi al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso di carenza degli stessi, l’Ufficio speciale per l’istruzione in lingua slovena di cui all’art. 13, comma 1 della legge 23 febbraio 2001, n. 38, dispone l’esclusione dei candidati in qualsiasi momento della procedura concorsuale.
5. Ai candidati viene inoltre richiesta la conoscenza parlata e scritta della lingua slovena, commisurata al livello di madrelingua, come prescritto dall’art. 425, comma 2 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 e dall’art. 6 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca 8 ottobre 2015, n. 809.

Art. 3 – Domanda di partecipazione: termine, contenuto e modalita’ di presentazione
1. I candidati possono presentare istanza di partecipazione per una o piu’ delle procedure concorsuali per le quali possiedono i requisiti di cui all’art. 3 del presente bando. Il candidato concorre per piu’ procedure concorsuali mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali cui intende partecipare.
2. La domanda di ammissione al concorso deve essere inviata, esclusivamente sul modello pubblicato sull’apposito spazio informativo (Natečaj) presente nella home page del sito internet dell’Ufficio scolastico regionale per il Friuli-Venezia Giulia (www.scuola.fvg.it), dall’utenza personale di posta elettronica certificata del richiedente, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: drfr@postacert.istruzione.it
L’e-mail deve riportare il seguente oggetto: Concorso scuole slovene_2018_infanzia_primaria. Le istanze presentate con modalita’ diverse non saranno prese in considerazione.
3. La domanda di ammissione deve essere trasmessa entro le ore 24,00 del trentesimo giorno decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale – «Concorsi ed esami».
4. La validita’ della trasmissione e ricezione della domanda suddetta e’ attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna, come previsto dall’art. 6 del decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005 n. 68; il candidato avra’ cura di conservare diligentemente entrambe le ricevute fino al termine della procedura concorsuale. Non sono considerate valide le domande inviate con modalita’ diverse da quelle prescritte, o trasmesse oltre il termine suddetto, e quelle compilate in modo difforme o incompleto rispetto al modello succitato.
L’amministrazione non assume alcuna responsabilita’ nel caso in cui i file trasmessi in via telematica non siano leggibili.
5. Per la partecipazione alla procedura concorsuale e’ dovuto, ai sensi dell’art. 4, comma 1-novies, del decreto-legge e dell’art. 1, comma 111, della legge 13 luglio 2015, n. 107 nonche’ dell’art. 7, comma 6, del decreto ministeriale, il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10,00 (dieci) per ciascuna procedura per cui si concorre (infanzia comune/primaria comune/infanzia sostegno/primaria sostegno). Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 13 2410 00 Causale: «regione – grado di scuola/tipologia di posto – nome e cognome – codice fiscale del candidato – scuole slovene» e dichiarato al momento della presentazione della domanda

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-01-04&atto.codiceRedazionale=18E13193

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here